Il Basket siamo noi è un’associazione senza scopo di lucro costituita nel 2016 da un gruppo di appassionati al fine di creare un supporter trust a sostegno della Pallacanestro Varese.

Nei suoi primi tre anni di vita è arrivata ad acquisire il 5% delle quote della società, diventando parte attiva della proprietà della stessa, e si è posta come un punto di riferimento nella grande famiglia costituita dai tifosi dello storico club varesino, tagliando il traguardo dei 500 associati.

Se lo scopo sociale primario rimane quello di generare risorse economiche utili alla gestione di Pallacanestro Varese, attraverso il coinvolgimento del maggior numero possibile di aderenti, la quotidianità del Trust va ben oltre questo: con le sue iniziative e con i suoi servizi a beneficio degli iscritti e della collettività cestistica varesina, Il Basket Siamo Noi è una nuova e coinvolgente esperienza di tifo per tutti coloro che amano i colori biancorossi.


Desideri anche tu far parte della nostra associazione, dimostrando il tuo senso di appartenenza e contribuendo in maniera fattiva ad aiutare Pallacanestro Varese? Associati ora!

Gandini's Corner
MANCA QUALCOSA (NEL GIORNO PIÚ BRUTTO)

VAI ALLA RUBRICA

News
IL DERBY DELLA SOLIDARIETA', LO ABBIAMO VINTO TUTTI INSIEME

LO ABBIAMO VINTO INSIEME

Si è conclusa ieri la campagna di raccolta fondi voluta e sostenuta da Il Basket Siamo Noi, Tutti Insieme Cantù, Pallacanestro Varese e Pallacanestro Cantù.

Il derby della solidarietà si è giocato su un campo nuovo, in un clima profondamento diverso ed anche il risultato finale rappresenta una novità rispetto ai 144 che lo hanno preceduto: il tabellone segna 16.635. 

E’ il totale della cifra raccolta che verrà equamente divisa per sostenere i soggetti designati alla vigilia come beneficiari: la Croce Rossa di Cantù e il Polo Ospedaliero di Varese. Una parte di questa noi l’abbiamo già investita (600 tute consegnate la settimana scorsa all’Ospedale del Circolo) ben consapevoli delle reali necessità e di quanto il fattore tempestività fosse prioritario. Con lo stesso principio gestiremo il saldo, concretamente diretti sul bisogno di DPI.

Siamo davvero orgogliosi del risultato raggiunto, sono stati 13 giorni molto intensi vissuti a fianco di tante persone che si sono prestate con grande generosità e affetto per sostenere una causa nobile con al centro protagonisti silenziosi, gente comune per una volta meritatamente MVP della nostra partita.

Per questo vogliamo dire grazie, 16.635 volte, a tutti quelli che hanno donato un pensiero, un gesto, un video, una foto, 5 euro, 100 euro, 2000 euro, un sorriso, una condivisione, una storia su Instagram, un like su Facebook, un’intervista, una telefonata, una mascherina, un’idea , un contatto, una grafica, una testimonianza.

E per finire un grazie alle due società, Pallacanestro Cantù e Pallacanestro Varese per la grande disponibilità e per la sincera passione mostrate nel seguire in ogni dettaglio gli aspetti organizzativi.

Ora non ci rimane che aspettare il 145, quello vero, chissà se a Varese o a Cantù, oggi non lo possiamo immaginare, quello che invece vogliamo immaginare è di poterlo vivere insieme, senza divieti, senza violenza; accanitamente rivali, ciascuno fiero della propria storia e dei propri colori.