26-01-2019

LETTERA APERTA A DAVID MOSS


Caro David,

questa non te l’aspettavi, vero?

Siamo stati un po’ come te, come te quando arrivi da dietro di soppiatto e rubi la palla a un avversario lanciato verso il canestro (beh, spesso commetti anche fallo, ma questa è un’altra storia….): furbi e felini.

Di cosa parliamo? Ma come, davvero non lo sai? Ma domenica scorsa non è mancato qualche suono molto familiare ai tuoi regali padiglioni auricolari? Come dici? Colpa delle treccine che ti coprivano le orecchie? No, no, fidati: davvero non abbiamo fatto alcun coro contro di te.

E sì che l’occasione sarebbe stata anche “propizia”: i tifosi di Brescia che continuavano a inneggiare il tuo nome e tu che ti sei esibito in una delle tue migliori prestazioni (difesa dura, rimbalzi, punti alla bisogna, intelligenza ed esperienza distribuite in varie situazionI di gioco). Insomma, c’erano tutte le condizioni per cadere in tentazione e sappiamo bene che non ti saresti meravigliato se a un certo punto, da quello spicchio colorato di rosso, fosse partito il solito: “Moss, tu sei… etc etc”.

Stavolta non è successo. E - vorremmo fosse chiaro fin da subito - faremo tutto ciò che è in nostro potere perché non accada nemmeno le prossime volte che ti incroceremo su un parquet.

Ci sei rimasto male? No, dai, non fare così: sportivamente ti detesteremo finché morte (sportiva, si intende) non ci separerà, stai tranquillo. Ma noi del BSN (ma tu sai cos’è il BSN? No, David, cos’hai capito? Non MPS, Siena non c’entra… Sempre a quella stai a pensare!) vorremmo vivere il tifo semplicemente sostenendo i nostri colori con calore ed energia ed evitando di cadere in provocazioni che poco hanno a che fare con lo sport.

Perché “Il Basket Siamo Noi” non è un modo di dire: noi siamo davvero il basket, ben più di ogni altra società nella quale hai militato o militerai, e la leggenda che ci ammanta noi la sappiamo vivere in modo caldo ma anche corretto. E te lo abbiamo, per una volta, dimostrato.

In attesa di decidere come spendere i 2000 euro di multa che abbiamo fatto risparmiare alla nostra amata Pallacanestro Varese, cordialmente ti salutiamo.

 

Per sempre tuoi nemici

 

I tifosi di Varese

#TRUST, #IL BASKET SIAMO NOI, #PALLACANESTRO VARESE, #DAVID MOSS